Sociale e teatro si incontrano alla casa residenza anziani Garibaldi-Zarabbini

La collaborazione tra il Consorzio Solco e Ravenna Teatro si rafforza e si estende anche alle altre strutture

Attachment (1)

Nella foto da sinistra: Giacomo Vici (Solco), Marcella Nonni (Ravenna Teatro), Giacomo Conti (Cra Garibaldi Zarabbini), Laura Gambi (Ravenna Teatro), Alessandro Argnani (Ravenna Teatro), Luigi Dadina (Ravenna Teatro), Antonio Buzzi (Consorzio Solco Ravenna), Valentina Morigi, assessora ai servizi sociali del Comune di Ravenna

Cultura e sociale si incontrano e lo fanno a Ravenna al numero 31 di via di Roma dove sorge il giardino della Casa Residenza Anziani Garibaldi-Zarabbini, in uno spazio adiacente al Teatro Rasi e alla sede di Ravenna Teatro. Ravenna Teatro e consorzio Solco collaborano già da tempo e frutto di questa relazione è stata l’organizzazione di diversi spettacoli all’interno del Giardino che hanno allietato anche gli ospiti della Struttura. Oggi questa collaborazione vuole andare oltre, estendendo il suo raggio d’azione a tutte le strutture ravennati gestite dal Solco.

«Il parco del Garibaldi è sempre stato il nostro palcoscenico estivo – precisa Marcella Nonni, della direzione di Ravenna Teatro -. L’anno scorso abbiamo letteralmente invaso il giardino con l’accampamento necessario per l’allestimento di “Inferno”, che si chiudeva appunto sotto il grande albero del parco. Da lì, l’idea di rafforzare il legame ha preso sempre più corpo. Perché non invitare agli spettacoli anche gli ospiti della struttura e i loro parenti? Così abbiamo riservato loro una replica di “Odiséa” (uno spettacolo in dialetto romagnolo scritto da Tonino Guerra e portato in scena dal nostro attore Roberto Magnani) e l’associazione Capit – che organizza la rassegna di spettacoli dialettali  – ha aperto loro le porte del Rasi per assistere alle repliche della domenica pomeriggio. Quest’estate poi si sono susseguite diverse iniziative anche con il coinvolgimento dei bambini delle scuole».

CONAD BIRRA NAMUR HOME MRT2 12 – 18 09 19

«L’obiettivo che ci poniamo nella programmazione delle attività per gli anziani che vivono nelle nostre Case residenza è che essi continuino ad avere un rapporto intenso con il proprio territorio e che possano ricevere tutti gli stimoli culturali e sociali che caratterizzano la vita di ciascuno di noi – sottolinea Antonio Buzzi, presidente Consorzio Solco -. Per questo motivo abbiamo avviato la collaborazione con Ravenna Teatro già da diverso tempo e abbiamo potuto constatare che i risultati prodotti sono notevoli e migliorano la qualità della vita all’interno del ‘Garibaldi’. Adesso siamo pronti a rafforzare questa relazione ampliando la programmazione delle attività anche alle altre strutture da noi gestite attraverso una collaborazione più strutturata».

Il primo appuntamento che sancirà ancora una volta questa relazione avverrà con la messa in scena al Teatro Rasi di “I fatti” di Luigi Dadina e Francesco Giampaoli prevista nelle giornate di giovedì 28, venerdì 29 e sabato 30 giugno alla quale parteciperanno anche gli ospiti delle strutture del Solco insieme ai loro familiari. Continuano, inoltre, le repliche della rassegna per le famiglie che si chiuderanno a luglio, in attesa del primo appuntamento autunnale con lo spettacolo “Saluti da Brescello” di Marco Martinelli. In seguito riprenderanno le rappresentazioni in mattinata e in serale di cui la direzione delle varie strutture verrà informata per poter organizzare “le uscite”. «Oltre a questi appuntamento già in calendario – conclude Nonni – non mancheranno altre occasione, come spettacoli e laboratori, organizzati direttamente presso le strutture indicate dal Consorzio Solco».

SUSHI KAITEN BILLB TOP 26 07 – 06 10 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19