Il 2018 del porto parte piano, traffico container in picchiata: -9,74 percento

Ancora male la movimentazione dei contenitori (-9,74 percento) che continua ad essere in calo dopo un brutto 2017

2120 Navi Al PortoIl 2017 non è finito nel migliore dei modi e la tendenza è continuata anche nel 2018. Il traffico totale di gennaio ha registrato un modestissimo aumento soltanto dello 0,2 per cento, rispetto allo stesso mese del 2017 (in una prima versione di questo articolo parlavamo di un calo ma Autorità Portuale ha rettificato i suoi dati che aveva pubblicato on line), quello dei container invece è sceso pesantemente del 9,74 percento.

Ad essere positivo è soltanto il movimento storico del porto, quello delle “merci secche” che sono in crescita del 2,93 per cento ma che vengono annullate dal calo delle rinfuse liquide (-7,86 per cento) e dal -3,82 per cento del tonnellaggio dei container (questo il dato rettificato da Ap, prima si indicava un calo del 41 per cento).

CONAD VINI PETER ZEMMER MRT 17 – 28 02 21

Il movimento dei container è in calo del 9,74 per cento per quanto riguarda i teu, unità di misura delle merci unitizzate. Si è passati da 15.896 a 14.347 teu. Il calo è concentrato sugli sbarchi, che perdono il 13.14 per cento, ma va detto che in questo caso sono le quote dei “vuoti” (-44,32 per cento) a provocare la caduta di gennaio. I container pieni importati sono invece in leggera crescita (2,7 per cento). Male su entrambi i fronti, invece, l’export che perde poco più del 6 per cento in totale con la stessa flessione che si ripercuote sia sui pieni sia sui vuoti.

SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 28 02 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 28 02 21