Con il Covid, tutti a comprare bici: «Le richieste sono aumentate del 400 percento»

La testimonianza del negozio Sambi: «Il bonus del Governo ha favorito le vendite, ma ci sono anche tante difficoltà negli ordini a causa del lockdown in Cina»

Bici«Senza esagerare, credo di poter dire che abbiamo assistito, dopo il lockdown, a un aumento delle richieste del 400 percento rispetto agli anni scorsi». Il fenomeno, d’altronde, era visibile fin quasi a occhio nudo e la conferma arriva da Susi Sambi, tra i titolari del noto negozio di biciclette di Ravenna. Che come tutti gli altri in Italia ha potuto beneficiare degli effetti del bonus mobilità che prevede un contributo fino al 60 percento della spesa sostenuta per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita e veicoli elettrici (monopattini in particolare). Contributo che dovrebbe finalmente arrivare a partire dal 3 novembre, ora che il decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, con una serie di mesi di ritardo.

«L’incremento delle vendite sicuramente c’è stato – continua Sambi – e noi in questo periodo abbiamo registrato tanti clienti anche da fuori Ravenna, perfino da Milano. Il problema infatti, per molti, è stato quello della difficoltà di reperire diversi modelli. Dipendiamo dalla Cina per gran parte della componentistica, in questo settore, e il lockdown ha provocato rallentamenti molto grandi che hanno messo in difficoltà le imprese produttrici e di conseguenza i negozi. Noi siamo riusciti a sopperire grazie al fatto che non abbiamo esclusive, ma tanti fornitori».

Chi, in particolare, in questo periodo ha comprato bici? «Tutti, anziani, giovani e giovanissimi. I genitori in particolare piuttosto che mandare i figli in autobus, in questo periodo in cui dobbiamo restare distanti, hanno comprato loro una bici. Magari, dal forese, anche a pedalata assistita».

Ecco, le bici elettriche, un comparto in crescita. «La richiesta, in proporzione, per le elettriche è stata ancora maggiore, anche se in numeri assoluti non c’è naturalmente paragone. I ravennati ancora preferiscono pedalare, diciamo…».

Per il futuro, dal 3 novembre il bonus dovrebbe essere prorogato, ma rivolto direttamente ai negozi, che potranno così effettuare sconti ai clienti (un po’ come funziona il bonus vacanze) e Sambi si dice pronta a sfruttare anche questa possibilità. Anche se sul futuro pesano altre incognite: «Già oggi la disponibilità per il mercato è scarsa, in caso di nuovi lockdown temo che sarà molto complicato poter rispondere a tutte le richieste dei clienti».

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
ORIGINAL PARQUET BILLB MID FISSO 18 – 24 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21