Il Ravenna mette a segno il colpo grosso sul campo della Sambenedettese

Calcio C / Una rete a metà della ripresa di Galuppini permette ai giallorossi di espugnare il “Riviera delle Palme” e puntare con maggiore convinzione ai playoff

Sambenedettese-Ravenna 0-1
SAMBENEDETTESE: Pegorin, Biondi, Gelonese (33′ st D’Ignazio), Zaffagnini (26′ st Rocchi), Di Massimo (15′ st Ilari), Stanco, Calderini (15′ st Russotto), Celjak, Rapisarda, Cecchini (33′ st Bove), Signori. A disp.: Rinaldi, Sala, Panaioli, Caccetta . All.: Quondamatteo.
RAVENNA FC: Venturi, Eleuteri, Galuppini (32′ st Raffini), Nocciolini (43′ st Gudjohnsen), Selleri (13′ st Martorelli), Lelj, Bresciani, Ronchi (1′ st Pellizzari), Trovade (43′ st Sabba), Jidayi, Esposito. A disp.: Spurio, Barzaghi, Scatozza, Siani. All.: Foschi.
ARBITRO: Zufferli di Udine.
RETE: 22′ st Galuppini.
NOTE – Ammoniti Eleuteri, Signori, Pellizzari.

51548873 1806428422794993 1288767733881634816 O

Un’immagine del match vinto dal Ravenna a San Benedetto del Tronto

Il Ravenna si aggiudica una partita molto combattuta al “Riviera delle Palme”, dimostrando che con il giusto approccio nessun risultato è precluso. A decidere il match, superando di misura la Sambenedettese, è una rete a metà della ripresa realizzata da Galuppini. Grazie a questi tre punti, i giallorossi consolidano la loro posizione in classifica e iniziano a vedere il traguardo dei playoff sempre più vicino.

La partita si apre con i padroni di casa che si spingono in avanti alla ricerca del vantaggio, la prima occasione capita sui piedi di Calderini al 6′, ma il suo sinistro dal limite viene respinto in angolo. Risponde il Ravenna con Selleri che cerca Trovade in profondità ma il centrocampista ravennate viene anticipato prima di arrivare a tu per tu con Pegorin. Altra palla buona per Calderini al 24′, ma il tiro strozzato termina ampiamente a lato, poi è di nuovo l’esterno rossoblù a provarci quattro minuti dopo quando ruba palla a Selleri e si invola in contropiede e serve l’accorrente Di Massimo, la sua conclusione è alta, ma l’occasione per la Samb è la più nitida della prima frazione. I marchigiani spingono e arrivano alla conclusione di testa con Gelonese su sponda di Stanco, ma Venturi è attento e blocca il pallone. Al 32′ episodio dubbio nell’area della Sambenedettese quando la deviazione di Galuppini su cross di Eleuteri termina sulla mano di Biondi, ma il direttore di gara non ravvisa gli estremi per il penalty.

Nella ripresa Foschi è costretto a rinunciare a Ronchi, infortunatosi a fine primo tempo e sostituito da Pellizzari. La Sambenedettese prova a spingere, ma la prima occasione arriva al 16′ quando il tiro di Cecchini ribattuto arriva sui piedi di Di Massimo liberissimo in area, ma la conclusione è ben al di fuori dello specchio della porta. Al 22′ il Ravenna punisce i padroni di casa: bel cambio di gioco di Martorelli che trova Eleuteri abile a involarsi sulla fascia e fare partire un velenoso cross che arriva sul secondo palo dove Galuppini incorna, la palla sbatte sul palo e a nulla vale l’estremo tentativo di Pegorin perché il guardalinee ravvisa che la palla è entrata per il vantaggio giallorosso. La pressione dei padroni di casa porta non porta particolari pericoli dalle parti di Venturi, ben protetto dalla retroguardia, anzi è il Ravenna in contropiede con Nocciolini trovato da Raffini a rischiare il colpo del ko, ma la conclusione del centravanti viene parata da Pegorin. Al 48′ l’ultimo brivido della partita con una mischia in area, dove il pallone arriva a D’Ignazio ma anche in questo caso la conclusione è fuori dallo specchio. Al triplice fischio la gioia giallorossa per una vittoria sofferta, ma che regala una classifica ancora più prestigiosa con il consolidamento del piazzamento playoff.

Dichiarazioni post-gara
Luciano Foschi
(tecnico Ravenna): «Sapevamo che sarebbe stata una gara dura, con tanti giovani in campo avevo il timore che soffrissero lo stadio. Invece hanno dimostrato personalità, è questo l’aspetto che più mi fa felice di questa partita. Il fare crescere i nostri giovani. Avevamo preparato la partita in questo modo, conoscendo le caratteristiche della Samb, preparandoci a soffrire ma sempre pronti a sfruttare l’episodio. Adesso guardiamo avanti volendo dimostrare partita dopo partita il nostro valore».

DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19