Allo sport ravennate servirebbe proprio una Superlega. Oltre che un palasport…

 

Avete per caso sentito parlare di Superlega in questi giorni?

Un progetto che secondo molti avrebbe messo fine al calcio come lo conoscevamo. Non sarebbe stato male, in effetti, porre fine al calcio come lo conoscevo, per me che sono ravennate e la squadra della mia città per il secondo anno consecutivo sta retrocedendo nei dilettanti (facendo molto peggio di piazze come Legnago e Matelica, per dire, o della terza squadra di Verona).
La prima volta, al termine dei play-out di un anno fa, era andata bene, con il ripescaggio in estate. Questa volta, imparando dai propri errori, la dirigenza ha allestito una squadra che è stata in grado di fare pure peggio, ossia arrivare con tutta probabilità ultima. O al massimo penultima.
Nel frattempo, si è perso qualche mese a illudere i tifosi parlando di nuovo stadio, chissà per chi, visto che i ravennati anche senza Covid non è che morissero dalla voglia di fare assembramenti al Benelli, anzi.

Intanto c’è una squadra di Ravenna che in Superlega ci sarebbe già, ma è solo la serie A1 del volley che è stata chiamata con un nome altisonante. Proprio in queste ore, però, il Cda del Porto Robur Costa 2030 (società nata solo un anno fa rilevando il titolo sportivo del Porto Robur Costa e basta, ossia, detto tra noi, per coprire le perdite della stessa società) pare stia pensando di rinunciarci alla SuperLega, per autoretrocedersi in A3 (giuro, esiste la A3, incredibile). Il sindaco sta spingendo per arrivare a una nuova fusione societaria, con l’Olimpia Teodora, che già è la fusione dell’Olimpia e della Teodora, e che dovrebbe rappresentare una delle società più vincenti della storia della pallavolo italiana, al momento però in serie A2 (ma perlomeno ai play-off per tornare in A1).

Il tutto mentre si sta costruendo un nuovo palasport da 15 milioni di euro di soldi (quasi tutti) pubblici a Ravenna, perché uno solo non bastava, essendo troppo costoso per società che alla fine pare abbiano, gira che ti rigira, sempre le pezze al culo.

Ah già, nel palasport può giocarci il Basket Ravenna, almeno. Che è in A2 e da anni ormai sta facendo molto bene. Peccato che abbia praticamente rinunciato a salire in A1 l’estate scorsa.

Lo sport, a Ravenna, avrebbe proprio bisogno di una Superlega…

ASCOM CONFCOMMERCIO BILLB 29 04 – 13 05 21
CENTRALE LATTE CESENA BILLB 03 – 16 05 20
RAVENNANTICA MOSTRE TAMO BILLB TOP 08 04 – 30 06 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 05 21