Nel Ravennate nuovi infetti a quota 154 e si aggiungono altri 8 morti

In regione i contagiati registrati oggi sono quasi 1.800. Stabili a Ravenna  (20) i pazienti in terapia intensiva

Coronavirus Test LaboratoriIn provincia di Ravenna oggi si sono registrati 154 casi, 82 maschi e 72 femmine; 70 asintomatici e 84 con sintomi; 153 in isolamento domiciliare e 1 ricoverato. Nel dettaglio i contagiati sono stati rilevati in 112 da contact tracing; 28 per sintomi; 14 per test volontario.
I tamponi eseguiti sono stati 1908.
Oggi le vittime sono 8: sette pazienti di sesso maschile di 60, 70, 82, 83, 84, 91 e 92 anni e una paziente di sesso femminile di 95 anni.
Nel frattempo sono state comunicate anche 19 guarigioni.
I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel ravennate sono quindi 26.743.

Per quanto riguarda l’ambito dell’Emilia-Romagna si sono registrati 1.789 casi di positività  in più rispetto a ieri, su un totale di 31.848 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 5,6%. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 43,5 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 370 nuovi casi e Modena con 274; poi Reggio Emilia (204), Rimini (194) e Parma (177), quindi Ravenna (154) e Ferrara (141); seguono Cesena (92), Forlì (86), Piacenza (57) e, infine, il Circondario imolese (40).

Ancora elevato il numero dei nuovi decessi con 38 morti: 3 a Parma; 3 a Reggio Emilia; 10 a Modena; 9 a Bologna; 8 a Ravenna; 2 a Forlì; 1 a Cesena e 2 a Rimini. Nessun decesso a Piacenza e Ferrara.
In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 12.078.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 8 a Piacenza (+ 1 rispetto a ieri), 30 a Parma (+1), 28 a Reggio Emilia (-2), 69 a Modena (-3), 105 a Bologna (-5), 20 a Imola (+1), 40 a Ferrara (+1), 20 a Ravenna (invariato), 11 a Forlì (+1), 6 a Cesena (-1) e 29 a Rimini (+1).

Continua intanto la campagna vaccinale anticovid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dai 75 anni in su; proseguono le vaccinazioni anche per il personale scolastico e le forze dell’ordine. Nessuna pausa ci sarà per le festività pasquali. Gli operatori saranno attivi anche domani, domenica di Pasqua, e il giorno successivo, lunedì dell’Angelo. A tuttoggi sono state somministrate complessivamente 932.364 dosi; sul totale, 304.476 riguardano le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

CONSAR BILLB 20 – 30 04 21 om
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 30 04 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 30 04 21