Liberty e simbolismo: al Mic una mostra dedicata a Calzi

CalziDal 5 novembre al 18 febbraio l’esposizione dedicata alla vasta produzione del celebre faentino

Frutto di una ricerca durata anni, il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza inaugura il 5 novembre una mostra originale dal titolo “Tra Simbolismo e Liberty. Achille Calzi”, a cura di Ilaria Piazza: un lavoro antologico che intende riportare alla ribalta un artista prematuramente scomparso, ma che è stato una figura di rilievo per la produzione simbolista e liberty, non solo faentina.
Achille Calzi (1873 -1919) personalità poliedrica e ricettiva incarna la figura dell’artista a tutto tondo, portavoce delle nuove istanze della modernità, in partciolare è stato una figura importantissima non solo per la vita culturale di Faenza e della corrente Liberty italiana, ma anche nella produzione e innovazione della ceramica applicata all’architettura e alla manifattura non solo ceramica in Italia.
Attraverso gli studi a Firenze dove segue la Scuola d’Ornato e a Faenza alla Scuola d’Arte e Mestieri Achille Calzi apprende la lezione dell’art and craft. La sua produzione vastissima passa dalla pittura alla grafica, dalla ceramica al disegno, dalla decorazione per interni ed esterni all’ebanisteria e dalle piastrelle, alla caricatura e alla satira.
Il suo lavoro, in questo modo, è strettamente connesso con la vita e la storia della città di Faenza, dove  è un intellettuale di riferimento in città: diventa direttore della Pinacoteca e del Museo Civico e poi della Scuola di Disegno e Plastica, fonda una rivista di satira (“Bric à Brac”) e scrive insieme ad Antonio Messeri il saggio dedicato a Faenza nella storia e nell’arte.
La mostra resterà aperta fino al 18 febbraio.

RAVEGAN HOME BILLB 16-30 09 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19