Nuova piscina, l’opposizione: «La giunta parla sui giornali e trascura il consiglio»

Quattro consiglieri di minoranza non hanno apprezzatto che l’assessore ai Lavori pubblici in municipio non abbia voluto svelare i dettagli della revisione per l’impianto di via Falconieri e poi il sindaco li abbia rivelati a un quotidiano locale

Piscina Comunale Ravenna Big Beta 2«La giunta comunale ravennate preferisce dare le risposte a mezzo stampa invece che direttamente al consiglio comunale». A una parte dell’opposizione non è piaciuto quanto accaduto negli ultimi tre giorni attorno al progetto per la nuova piscina di via Falconieri. In sintesi il 30 aprile in municipio l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Fagnani ha risposto a un question time senza fornire dettagli «per non compromettere la realizzabilità» e il 3 maggio sulle pagine de Il Resto del Carlino il sindaco Michele de Pascale forniva quei dettagli.

La critica arriva da Massimo Manzoli (Ravenna in Comune), Veronica Verlicchi (Pigna), Marco Maioli e Emanuele Panizza (misto) che apprezzano comunque la soluzione che sembra delinearsi per il rifacimento dell’impianto comunale ampliando gli attuali spazi acqua e evitando chiusure per il cantiere: «Siamo contenti che la soluzione trovata preveda di costruire e rendere fruibile una nuova vasca olimpionica prima di procedere con la riqualificazione della vecchia struttura, senza quindi interrompere il servizio pubblico». I quattro consiglieri ricordano di aver pungolato gli amministratori: «La giunta aveva approvato il progetto iniziale che prevedeva una chiusura di sei mesi dell’impianto e solo grazie alla nostra attività di informazione e sensibilizzazione che ha portato al coinvolgimento di molti cittadini e delle società sportive, é stato possibile indurre il sindaco a bloccare quel progetto».

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 14 – 23 10 19
Pisci11

Un rendering del progetto per la nuova piscina comunale di Ravenna, elaborato dagli architetti di Nuovostudio per il consorzio Arco

L’opposizione non abbassa la guardia: «A questo punto è fondamentale conoscere, tra le altre cose, gli ulteriori dettagli tecnici che ci rassicurino che la vasca olimpionica da 10 corsie abbia anche la profondità necessaria atta a svolgervi tutti i tipi di gare internazionali (3 metri) e se la vasca d’avviamento nuoto per i bambini sarà fruibile solo d’estate come avviene ora oppure anche durante l’inverno. 
Naturalmente auspichiamo che vengano risolte tutte le criticità che riscontrammo relative agli aspetti economico-finanziari e gestionali del project financing presentato da Arco Lavori che ci avevano portato a sostenere la mancanza di una reale utilità pubblica».

2019 04 27 Consegna FirmeIntanto il meetup grillino “A riveder le stelle” fa sapere di aver consegnato sabato 27 aprile 1.031 firme, raccolte durante i numerosi banchetti nei pressi la piscina comunale di Ravenna, a sostegno di una petizione che chiede di recuperare senza demolire la struttura esistente, di valutare la gestione diretta del Comune per abbassare i costi, ed eventualmente, di costruire altrove, su terreno già edificato, una nuova piscina, mediante un progetto che preveda anche la partecipazione ed il coinvolgimento dei cittadini, ovvero dei fruitori, oltre che delle società sportive. L’annuncio del sindaco soddisfa i proponenti ma restano alcuni quesiti sulle questioni logistiche di dove e come realizzare la nuova vasca adiacente all’attuale impianto di via Falconieri (qui il pdf con le domande).

RAVEGAN HOME BILLB 14 – 31 10 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19