Una imprecisa Conad perde in tre set a Orvieto e scende in ottava posizione

Volley A2 femminile / Netta sconfitta in terra umbra per le ravennati al termine di un match senza storia. Sorpassata in classifica da Brescia, ora l’Olimpia Teodora guarda alla partita di domenica contro Trento

Orvieto-Ravenna 3-0
(25-17, 25-16, 25-22)
ZAMBELLI ORVIETO: Grigolo 16, Mio Bertolo 11, Aricò 12, Ginanneschi 9, Montani 6, Valpiani 2, Venturi (L); Ciarrocchi 1, Santini, Zonta. Ne: Muzi, Rocchi (L). All.: Solforati.
CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Scacchetti 2, Bacchi 9, Menghi 6, Kajalina 9, D’Odorico 8, Torcolacci 1, Paris (L); Aluigi 2, Drapelli, Vallicelli. Ne: Neriotti, Ceroni, Panetoni (L). All.: Angelini.
ARBITRI: Cavalieri di Catanzaro e Noce di Frosinone.
NOTE – Orvieto: bs 13, bv 4, errori 4, muri 6; Ravenna: bs 4, bv 2, errori 15, muri 6. Durata set: 22′, 22′, 27′ (tot. 71′).

Time Out Olimpia

Il tecnico Simone Angelini e la sue giocatrici durante un time out

Dopo cinque partite dove è andata sempre a punti la Conad a Orvieto incappa in un improvviso stop, perdendo in tre set contro la Zambelli al termine di un match che non ha avuto storia. Solo nella terza frazione, infatti, le ravennati riescono a stare a lungo alla pari con le umbre, per poi cedere nel finale. E’ la differenza in termini di errori tra le due squadre a rivelarsi decisiva, con l’Olimpia Teodora che ne commette ben undici in più rispetto alle padrone di casa (15 contro 4), che in attacco si sono dimostrate più concrete e precise. In classifica, così, Bacchi e compagne vengono sorpassate da Brescia, scendendo all’ottavo posto, ultimo utile per poter partecipare alla Coppa Italia. Una posizione, questa, che dovrà essere difesa con i denti dalle biancorosse nelle ultime tre gare del girone di andata, a partire da quella di domenica che al PalaCosta le metterà di fronte al Trento, salito addirittura nella seconda piazza.

All’avvio del match il coach Angelini schiera in campo il solito starting six: in attacco capitan Bacchi e D’Odorico con Kajalina opposto, al centro Menghi e Torcolacci, al palleggio Scacchetti e Paris libero. Dall’altra parte del taraflex rosa il tecnico Solforati disegna la sua Zambelli con Valpiani al palleggio, Montani e Mio Bertolo centrali, Giananneschi e Grigolo sulle bande, Aricò opposto e Venturi libero. Il primo set parte in equilibrio con D’Odorico e Kajalina che vanno a punto (4-5) dando l’impressione di essere in partita sin dalle prime battute. Bacchi lotta su ogni palla, ma poi sono le padrone di casa a mettere in atto una prova di fuga (13-9) e a costringere Angelini a chiamare il primo time out della serata. Al rientro in campo le ragazze della Conad non riescono a rivoltare la situazione a loro favore e a fermare lo strapotere delle umbre che, senza grossi problemi, passano in vantaggio con il perentorio punteggio di 25-17.

Nelle battute iniziali del secondo periodo le due formazioni partono testa a testa. Scacchetti mette a terra una palla che frutta il momentaneo pareggio (4-4). Dopo qualche scambio equilibrato sono le ragazze di Orvieto a prendere le redini e a portarsi avanti di quattro lunghezze (11-7), per poi incrementare il proprio vantaggio (21-13) e così la frazione si chiude con l’inequivocabile punteggio di 25-16. All’inizio del terzo set le biancorosse scendono in campo più determinate (1-3), provano ad allungare (7-10), ma Orvieto non molla e non tarda a raggiungere il pareggio: 10-10. Bacchi e Menghi affondano i loro colpi (11-14) e, quando le umbre provano a reagire, D’Odorico va a punto (12-15). La fase centrale del parziale è combattuta e riserva emozioni sia da una parte sia dall’altra. Orvieto, che gioca forse la sua migliore partita della stagione, ritrova la parità (16-16), Kajalina riporta avanti Ravenna, ma poi sono le padrone di casa a spingere e a compiere il sorpasso (18-17). Il finale è vibrante (20-20) ma nelle battute conclusive la Conad non riesce a ricompattare i ranghi contro una più concentrata Orvieto che fa suoi set (25-22) e partita.

Le dichiarazioni del dopo-gara
Simone Angelini (tecnico Conad Ravenna): «E’ un dato di fatto che le ragazze di Orvieto avevano giocato mercoledì scorso a Olbia e per questo avevano avuto modo di riposare un po’ di più. Stasera hanno di sicuro attaccato meglio, sono state più aggressive di noi e hanno sfruttato il loro campo e la loro freschezza atletica. Noi dal canto nostro non eravamo in grande serata, né in difesa né in attacco. Potevamo fare meglio, ma è andata così. Ogni tanto una serata storta può capitare a tutti».

Risultati (14ª giornata): Club Italia Crai-Fenera Chieri 3-1, Delta Informatica Trentino-Volley Soverato 3-1, Battistelli San Giovanni in Marignano-Sorelle Ramonda Ipa Montecchio 3-1, Savallese Millennium Brescia-Golden Tulip Volalto Caserta 3-0, Golem Olbia-LPM Bam Mondovì 1-3, Zambelli Orvieto-Conad Olimpia Teodora Ravenna 3-0, Ubi Banca San Bernardo Cuneo-Barricalla Collegno 3-1, Bartoccini Gioiellerie Perugia-Sigel Marsala 3-0. Riposa: P2P Givova Baronissi.

Classifica: Cuneo* 32 punti; Trento 31; Chieri 30; Soverato* 29; Mondovì* 28; San Giovanni Marignano* 26; Brescia* 24; Ravenna* 22, Collegno* 20; Club Italia* 17; Montecchio* e Orvieto* 16; Baronissi* 14; Perugia* 11; Olbia 9; Marsala* 7, Caserta* 4 (*una gara in meno).

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20