Sicurezza stradale, 800 caschetti da bici distribuiti con un progetto nelle scuole

Un calendario di iniziative dedicate alla promozione di comportamenti corretti in strada. Il Comune investe in piste ciclabili

Bici RubateParte la campagna “Col casco non ci casco”: l’Osservatorio regionale per la sicurezza stradale ha assegnato al Comune di Ravenna la titolarità di un progetto di divulgazione dell’uso del casco per bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie attraverso la distribuzione di ottocento caschetti e diverse iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza (qui il pdf con il programma completo) per incentivare l’uso di uno strumento di protezione troppo spesso trascurato dai ciclisti.

Scopo della campagna è quello di incentivare l’uso della bicicletta e favorire migliori condizioni di sicurezza a vantaggio dell’utenza debole, «politica che l’amministrazione comunale – si legge in una nota firmata da Palazzo Merlato – sta perseguendo sia negli atti di pianificazione sia negli interventi destinati al miglioramento delle infrastrutture ciclabili». Il Comune di Ravenna vuole dare concretezza alle campagne di promozione con interventi infrastrutturali dedicati ai ciclisti e ai pedoni guardando innanzitutto ai percorsi casa-scuola e casa-lavoro. Alcuni tratti ciclabili saranno realizzati grazie a un cofinanziamento regionale di circa 660mila euro, al quale si aggiungono risorse comunali per un milione: si tratta del secondo stralcio della pista ciclabile tra Ponte Nuovo e Madonna dell’Albero, lungo lo scolo Arcobologna, da via dell’Ulivo a Ponte Nuovo fino a via Pondi a Madonna dell’Albero (intervento da 550mila euro, di cui è stato approvato il progetto preliminare e si sta lavorando al definitivo/esecutivo). E di un intervento in via delle Americhe, a Punta Marina Terme, che ne aumenterà la sicurezza pedonale e ciclabile attraverso la realizzazione una nuova pista ciclabile, di nuovi marciapiedi e la sistemazione di quelli esistenti, sfruttando meglio l’area oggi destinata al traffico veicolare. In particolare, la pista ciclabile sarà protetta da uno spartitraffico e completerà il collegamento tra quella proveniente dalla città e quella esistente sul lungomare (intervento da 1,2 milioni, di cui è stato recentemente approvato il progetto esecutivo).

Nell’ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, il ministero dell’Ambiente ha poi riconosciuto al Comune di Ravenna, classificatosi al 26° posto in un bando dedicato a progetti di mobilità sostenibile (su 107 richiedenti), un cofinanziamento di 500mila euro per la realizzazione di un progetto da un milione di euro.

Aderisce alla divulgazione della campagna la squadra di pallavolo maschile Bunge Porto Robur Costa. Una delle prime occasioni di promozione sarà la partita in programma il 17 novembre alle 20.30 al Pala De Andrè, contro la Bcc Castellana Grotte, che sarà anche trasmessa da Rai Sport. Tra gli ospiti attesi per l’occasione l’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini e il presidente dell’Osservatorio regionale per la sicurezza Stradale Mauro Sorbi.