Capolinea Conad contro Caserta: sconfitta in tre set e sogno playoff che sfuma

Volley A2 femminile / Pesante sconfitta al PalaCosta delle ravennati, che lottano in tutte e tre le frazioni ma capitolano sotto i colpi della formazione di Marco Bracci

Ravenna-Caserta 0-3
(22-25, 23-25, 26-28)
CONAD RAVENNA: Torcolacci 4, Mendaro 19, Lotti 2, Gioli 11, Agrifoglio 3, Bacchi 16, Rocchi (L); Calisesi, Ubertini 2. Ne: Altini, Aluigi, Vallicelli. All.: Caliendo.
GOLDEN TULIP VOLALTO CASERTA: Cella 8, Repice 6, Dalia 4, Melli 13, Frigo 9, Matuszkova 21, Maggipinto (L); Ghilardi, Giugovaz. Ne: Fucka, Trevisol. All.: Bracci.
ARBITRI: Armandola di Pavia e Jacobacci di Venezia.
NOTE – Ravenna: bs 6, bv 5, errori 11, muri 7; Caserta: bs 7, bv 2, errori 6, muri 7. Durata set: 26’, 27’, 31’ (tot. 84’).

ALF 0876 (Large)

Al solito la “capitana” Lucia Bacchi è stata tra le migliori della Conad

Niente da fare per la Conad, che al PalaCosta sbatte anche contro Caserta e dice addio al sogno playoff. Le ravennati perdono infatti in tre set il match da dentro o fuori con le campane al termine di una sfida lottata, ma con le avversarie più ciniche e concrete nei finali delle frazioni. Sfuma così la possibilità di raggiungere la settima posizione di Orvieto, ora distante ben sei lunghezze e quindi impossibile da agguantare con una sola gara ancora a disposizione, quella di domenica 14 aprile a Soverato, che così rappresenterà l’ultimo appuntamento stagionale delle biancorosse.

CONAD BIRRA O HARAS HOME MRT2 18 – 24 07 19

Sestetti titolari Il tecnico Nello Caliendo schiera lo starting six titolare composto da Agrifoglio al palleggio, Gioli e Torcolacci centrali, capitan Bacchi e Lotti sulle bande, Mendaro opposto e Rocchi libero. Dal lato opposto del taraflex il coach Marco Bracci, uno dei componenti della “generazione di fenomeni” della nazionale azzurra anni Novanta, risponde con Dalia al palleggio, Matuszkova opposto, Melli e capitan Cella in posto 4, Frigo e Repice al centro e Maggipinto libero.

Primo set Partenza brillante per le ospiti che si portano sullo 0-3, la Conad torna sotto sul 6-7, ma, grazie a un ottimo lavoro a muro Caserta allunga fino all’8-12. L’ace di Agrifoglio e un attacco di Mendaro valgono il 13-14 poi, dopo il nuovo tentativo di fuga della VolAlto sul 14-18, ancora Mendaro con l’ace firma il 18-19. Nel finale però le ospiti trovano il break decisivo, portandosi sul 18-21 e chiudendo il set al secondo tentativo per 22-25.

Secondo set In apertura arriva la reazione delle padrone di casa che, con i muri di Mendaro e Bacchi si portano 5-2. Caserta torna sotto sul 6-5, ma di nuovo Mendaro, prima con il muro, poi con l’ace, permettono l’allungo ravennate sul 10-6. Le ospiti non mollano e pareggiano a quota 14 con un grande turno di servizio di Frigo, che segna anche l’ace del sorpasso sul 14-15. Il parziale arriva a 0-5 e la VolAlto tocca il 14-16, ma le baincorosse riescono a ribaltare il risultato e a portarsi in vantaggio sul 19-17, combattendo su tutti palloni. Caserta trova il nuovo pareggio sul 21-21 e il finale di set premia ancora le campane, brave a sfruttare i troppi errori delle padrone di casa e a chiudere con Matuszkova per 23-25.

Terzo set Si parte con un break ravennate, ma le ospiti pareggiano subito e sorpassano sul 3-5. La Conad trova l’immediato 5-5 e la frazione prosegue in equilibrio, con Caserta che prova ad allungare due volte, sul 9-12 e 14-16, e le padrone di casa che rispondono, prima con l’ace di Agrifoglio per il 13-13, poi con un muro di Gioli per il 16-16. Le campane però giocano con maggiore energia ed entusiasmo e scappano ancora sul 17-20, guadagnandosi quattro match point sul 20-24. Quando tutto sembra perduto, le ravennati con orgoglio annullano tutti i tentativi ospiti e piazzano un parziale di 5-0 che ribalta i conti sul 25-24, realizzato da Agrifoglio con un altro ace. Caserta ritrova il filo della partita, annulla due set point alle padrone di casa e riesce a chiudere i conti sul 26-28, portandosi a casa il match per 0-3.

Dichiarazioni dopo-gara
Nello Caliendo (allenatore Conad Ravenna): «Dispiace perché il risultato ci mette fuori dai giochi e ci resta un po’ di amaro in bocca. Però bisogna ricordare tutta la storia di questa annata, come siamo partiti, e quindi dobbiamo essere soddisfatti di come abbiamo superato la prima fase, nonostante i tanti infortuni. Abbiamo cominciato questa Pool Promozione con buoni auspici, consapevoli di portarci dietro in dote una manciata di punti. Poi per una serie di circostanze e anche per i risultati delle avversarie siamo riusciti a entrare in gioco. Tuttavia i conti bisogna farli sempre alla fine e con questa formula è necessario fare punti per andare avanti. Abbiamo giocato contro una signora squadra che tuttavia rischia ancora di non entrare nei playoff: uesto la dice tutta sul livello del campionato. Noi ci abbiamo provato fino in fondo e ora non possiamo fare altro che accettare il risultato del campo e ripartire».

RAVEGAN HOME BILLB MID1 15-31 07 19
COLDIRETTI – MERCATO CONTADINO ORARI LEAD MID2 16 – 31 07 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19