Notizie di Ravenna su cronaca, politica, cultura

Domenica 26 Marzo 2017

riqualificazione urbana

Tormentone Piazza Kennedy: rimossi
anche i lampioni montati quattro mesi fa

Interrogazione di Ancisi che parla ironicamente di una situazione "oscura". L'inaugurazione destinata a slittare ancora?

Piazza Kennedy Che fine ha fatto il nuovo sistema di illuminazione installato quattro mesi fa in piazza Kennedy e rimosso recentemente «senza spiegazioni»? Lo chiede in una interrogazione al Sindaco di Ravenna il consigliere di LpR Alvaro Ancisi. E sembra proprio l'ennesimo sfortunato capitolo della tormentata vicenda della riqualificazione della piazza centrale – che secondo l'esponente dell'opposizione – ora è «all'oscuro», illuminata solo dai pochi faretti sopravvissuti sulle due torri che per quarant'anni hanno dato luce al parcheggio.

Secondo quanto scrive Ancisi il nuovo impianto era formato da 12 “lampioni artistici” in fusione di alluminio e acciaio, variamente sparsi, di cui 9 montati su pali di 6 metri  e 3 su pali di 4,5 metri, costati rispettivamente 2.400 e 1.950 euro cadauno, per un totale, Iva compresa, di 33.489 euro (vedi articolo correlato sui nuovi corpi illuminanti). Ma in una notte la serie dei lampioni è stata smontata senza essere mai stata accesa e collaudata.

Ora si pone anche il problema di un eventuale ulteriore slittamento del cantiere, e dell'apertura al pubblico della piazza che era stata annunciata a febbraio, poi fissata proprio a metà marzo.
«Il progetto esecutivo della nuova piazza Kennedy fu approvato dalla Giunta comunale il 30 aprile 2013, con un cronoprogramma che ne prevedeva l’esecuzione dei lavori entro un anno – precisa il capogruppo di LpR –. Il “tempo totale per la fruibilità dell’opera”, compresi sei mesi per il collaudo, era stato invece fissato in due anni, cioè entro marzo 2015. Dopo i noti sciagurati rinvii, scade oggi, domenica 19 marzo, con singolare coincidenza, il termine ultimo dei lavori. Dopodiché il tecnico esterno, ing. Paolo Nobili, designato come collaudatore il 3 marzo scorso, dovrebbe dar corso al suo incarico. Avrà tempo 90 giorni, da quando gli uffici comunali gli avranno consegnato la documentazione tecnica e amministrativa completa. Questo termine potrà essere interrotto e ripartire dall’inizio solo una volta, qualora gli uffici debbano integrare la documentazione».

Sulla questione è intervenuto con un comunicato alla stampa anche il consigliere territoriale di Forza Italia, Manuel Colafrancesco che scrive: «Sono stato nuovamente contattato dagli esercenti, perché è ormai certissimo un ulteriore ritardo per l’inaugurazione di Piazza Kennedy. La nuova data di inaugurazione ora sembra essere stata spostata a maggio. Ma la fine dei lavori non doveva essere a giugno 2016, poi spostatasi a prima di Natale ed infine a febbraio?». E pone diversi interrogativi: «Quando verranno installati lampioni a norma? Chi paga il doppio montaggio? Che fine esatta farà il locale tecnico che ancora ingombra lo spazio? E infine: quando cavolo la inauguriamo ‘sta piazza»?

19 - 03 - 2017
© riproduzione riservata

commenti

S'Ciucarén 19 Marzo 2017
Ho saputo che proietteranno il film "La piazza brancola nel buio".

pietrone 19 Marzo 2017
Togli la cera, metti la cera - togli il lampione, metti il lampione. (cit. Pat Morita in Karate Kids).

Sylar Surfer 20 Marzo 2017
@pietrone, solo che la differenza è che Karate Kid diventava un campione di karate (per i puristi "shorinji kenpo") mentre qui non si capisce di cosa diventano campioni (anche se qualche idea ce l'avrei).

AGC 20 Marzo 2017
ma tempo fa non c'era chi si lamentava anche dei lampioni che erano brutti?

Callas 20 Marzo 2017
@ AGC, eh gia, pensa come saranno arrabbiati, li mettono brutti, li tolgono e li rimettono brutti chissa a quale spesa. Insomma cornuti e mazziati. Intanto quell' orribile cabinotto è ancora,li. Schifo x schifo sarebbe stato meglio lasciare le toilettes , checerano utili, invece che il vano tecnico ma aspettarsi che la ns amministrazione ne faccia una col verso......

AGC 20 Marzo 2017
cmq leggo che è stata la ditta a rimuoverli perché non erano tutti conformi a quelli ordinati. ovviamente a sue spese. Ancisi ha già riformulato la sue question time.

livius74 20 Marzo 2017
qualcuno li definì lampioni da autogrill, forse li hanno spostati a Sant'Eufemia....

Ancisi 20 Marzo 2017
AGC, non ho invece ancora osservato che se "non erano tutti conformi a quelli ordinati", come ha detto l'assessore Fagnani, perché li hanno rimossi tutti. Comunque le domande ufficiali a cui avrò risposta domani in consiglio comunale sono: 1. perché l’amministrazione comunale, prodiga di una decina di comunicati stampa giornalieri, non ha dato informazione alla cittadinanza della rimozione dei lampioni, fornendo le necessarie spiegazioni; 2. se ci sono voluti quattro mesi perché la ditta si accorgesse che i modelli ordinati non erano conformi al capitolato di gara e se non dovesse accorgersene tempestivamente l’amministrazione comunale pagante; 3. di quale mancata “conformità” esattamente si tratti, e comunque con quali atti scritti (di cui si chiede copia) sia stata accertata e trattata; 4. perché non si sia rimediato rapidamente all’“errore”, in modo che la piazza, pur ancora sotto cantiere, fruisse della progettata nuova pubblica illuminazione; 5. se l’amministrazione metterà a carico della ditta i danni, non meno gravi, che la città ha subito per questa rovinosa ulteriore impasse nella fruizione della “nuova” piazza; 6. scaduto questo 19 marzo il termine ultimo, quando avverrà l’effettiva consegna dei lavori all’amministrazione comunale e se col pagamento di quali eventuali penali da parte della ditta; 7. dopodiché, quando l’amministrazione ritiene di consegnare all’appaltatore l’intera documentazione tecnico-amministrativa dell’opera in modo che il collaudo possa avvenire entro i prescritti 90 giorni successivi, senza subire rinvii di ulteriori 90 giorni; 8. in definitiva - ultima puntata della telenovela - quando la città avrà una nuova piazza Kennedy collaudata, rispetto alla data originariamente stabilita del 31 marzo 2015.

AGC 20 Marzo 2017
giusto! le question erano troppo poche

S'Ciucarén 20 Marzo 2017
Ohi burdél, in cù la piaza l'era pìna ad lampiò! S'ha fat e sendac? U j a mess d'l'acqua in ti bus nel vichend?

lascia un commento

Non ti sei ancora registrato? Registrati ora e lasciaci il tuo commento.

Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Copia qui questo codice* :1511

 

I campi con * sono obbligatori.
Registrandomi accetto le condizioni d'uso di Ravenna & Dintorni.

 

Accedi con il tuo account

Email
Password

Password dimenticata?
Inserisci qui sotto la tua mail e premi il pulsante Recupera

Email

 
Copyright © Reclam Edizioni & Comunicazione - Viale della Lirica, 43 - 48124 Ravenna - www.reclam.ra.it
Credits: progetto e sviluppo di G&M Network Srl - Filosofia e Tecnologia Web - www.gemnetwork.it